Skip to content

#Thecooksclub primavera

madeleines

Le Madeleines sono sempre state il mio tallone d’Achille. Quel dolcetto dall’impasto tanto semplice ma con quella gobbetta insidiosa che non ne voleva sapere di comparire.
Non puoi immaginare i mille tentativi fatti provando ad aggiustare di volta in volta la temperatura del forno e il tempo di cottura e ad attendere il risultato con il naso appiccicato allo sportello del forno. Nulla. La disperazione cresceva fino a raggiungere l’apice che mi ha portato, colta da un grande sconforto e da tanta delusione, a volermi liberare dello stampo.
“Ci sono così tanti dolci da sfornare” mi dissi. “Perché mi devo incaponire proprio su quello che sembra non riuscirmi?”.
E così a lungo abbandonai questa mi sfida personale fino a quando…

madeleines
madeleines

… fino a quando un giorno mi telefonò la mia amica Lidia, la quale  mi propose di prendere parte ad un bellissimo progetto che abbiamo poi denominato #thecooksclub e che, con Chiara, Michael ai fornelli e con Carolina e la sua eleganza floreale, ci vede impegnati nella lettura di un libro di cucina per stagione scelto di volta in volta da ciascun partecipante da cui trarre una ricetta a testa per creare alla fine un menù completo.
E così abbiamo iniziato questa avventura dal libro scelto da Lidia, il nostro Boss come l’ha soprannominata Chiara. Lidia ha scelto il libro di “The Cook’s Atelier“, un libro di ricette francesi tra le quali ovviamente non poteva mancare la ricetta delle Madeleines.
È quindi ripartita la mia sfida personale alla gobbetta e con l’aiuto del mio fedelissimo ROBOT DA CUCINA KitchenAid Queen of Hearts sono finalmente riuscita ad ottenere il tanto sudato risultato sperato.
Qui di seguito ti lascio la ricetta e i miei consigli. Se vuoi scoprire qualcosa di più del primo incontro del nostro #thecooksclub ti invito a seguirmi sulle ig stories.
Ringrazio Michel e Chiara per alcuni degli scatti presenti in questo post e naturalmente… alla prossima ricetta del nostro club!

INGREDIENTI per 2 teglie da 12 MADELEINES

  • 125 g di farina 00
  • 150 g di uova (circa 3)
  • 140 g di zucchero semolato
  • 135 g di burro fuso intiepidito
  • 1 generoso pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • 1 cucchiaio di latte
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • aromi a piacere (ad es.scorza di limone o arancia)
  • 2 cucchiaini di miele
  • in questo caso ho aromatizzato le madeleines con della scorza di arancia e 2 fiori di sambuco
madeleines

PREPARAZIONE

TEMPO DI PREPARAZIONE: 10 MINUTI
TEMPO DI RIPOSO: 1 NOTTE
TEMPO DI COTTURA: 10 MINUTI

  1. Come prima cosa fai fondere il burro e lascialo intiepidire.
  2. Metti le uova in una ciotola insieme allo zucchero, al pizzico di sale, agli aromi che avrai deciso di usare e al miele. Aziona le fruste elettriche e monta gli ingredienti fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
  3. Aggiungi a questo punto il burro, il cucchiaio di olio e quello di latte e aziona nuovamente le fruste per amalgamare gli ingredienti.
  4. Unisci infine la farina con il lievito. A questo punto io ho aggiunto anche i fiori di sambuco.
  5. Imburra e infarina uno stampo da 12 madeleines e togli l’eccesso di farina. Con un cucchiaio ripartisci l’impasto in ciascuna conchiglia avendo premura di arrivare appena sotto al livello (per le madeleines non vale la regola generale di “riempire a 3/4 sennò c’è troppo poco impasto e non si formerà la gobbetta). Dai un leggero colpetto allo stampo di modo che l’impasto si distribuirà bene in ogni incavo.
  6. Metti in frigorifero e lascia raffreddare una notta.
  7. Il giorno successivo preriscalda il forno statico a 220°C con una teglia all’interno. Quando il forno sarà veramente molto caldo, inserisci le madeleines sulla teglia rovente. Cuoci per 4 minuti poi, apri lo sportellone per fare uscire il calore e nel mentre abbassi la temperatura a 180°C. Prosegui la cottura per altri 4 minuti. Si deve creare uno shock termico.
madeleines

CONSIGLI

  1. Come prima cosa ti consiglio di  non demordere al primo tentativo! Non immagini quanti esperimenti ho portato a termine prima di trovare l’equilibrio perfetto nel mio forno! Quelli che ti lascio qui di seguito sono dei consigli da rispettare se sei alla ricerca della gobba perfetta, ma devi essere consapevole che dovrai confrontarti con il tuo forno per trovare la temperatura e il tempo di cottura perfetti.
  2. Non sottovalutare la questione dell’impasto freddo! Non deve essere solo freddo: deve essere completamente indurito e questo richiede la notte di riposo in frigorifero. Quindi non devi avere fretta!
  3. Per ottenere la gobbetta è assolutamente indispensabile lo shock termico: questo è dato dall’impasto molto freddo che entra nel forno molto caldo e poi dal forno molto caldo la cui temperatura viene abbassata.
  4. Preriscalda il forno in maniera adeguata. Non basta preriscaldare il forno 10 minuti. Nel momento in cui andrai ad inserire la teglia, questo dovrà essere veramente molto caldo e ti consiglio di appoggiare la teglia sulla teglia da forno che avrai messo precedentemente in forno proprio per fare in modo che il calore venga subito trasmesso in maniera potente.

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on email
Share on whatsapp

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *