Skip to content
[printfriendly]
gyoza

Gyoza, una nuova ricetta che al momento sta impazzando sui diversi blog.
I gyoza, ossia i ravioli giapponesi da cuocere al vapore e mangiare con le bacchette, intinti in un goloso intingolo.

gyoza
gyoza

Ho pensato di proporre i gyoza, dei ravioli di carne giapponesi perché, essendo i ristoranti chiusi, in tanti ci stiamo cimentando con ricette un po’ esotiche, in piatti che fino a qualche tempo fa magari ordinavamo al ristornate e che ora ci sentiamo di voler provare a replicare a casa.

Sono un piatto che quando inizierai ad assaggiare, ti creerà dipendenza.
Si dice che una ciliegia tira l’altra. Chi pronunciò per la prima volta questo modo di dire, ancora non conosceva i gyoza.
Pratici anche da congelare e da avere pronti per quella sera in cui non si ha voglia di cucinare.

Ti lascio anche  la ricetta dei wonton, degli ravioli da cuocere al vapore ma questa volta di origine cinese.

Buona cucina.

gyoza

Gyoza di carne

Preparazione30 min
Cottura10 min
Porzioni: 16 pezzi

Ingredienti

  • 300 g di farina 0 (semibianca)
  • 150 g di acqua calda
  • 300 g di macinata di maiale
  • 100 g di cavolo cappuccio tritato finemente
  • 1 cucchiaio di zenzero tagliato finemenete ( o grattugiato)
  • 1 spicchio di aglio tritato finemente
  • 2 cipollotti
  • 1 cucchiaio di olio di sesamo
  • sale
  • olio di semi per la padella
  • 1 cucchiaino di maizena
  • 2 cucchiai di salsa di soia per la salsa
  • 2 cucchiai di aceto di riso per la salsa
  • 2 cucchiai di olio di sesamo per la salsa
  • 1 cucchiaino di zucchero per la salsa
  • semi di sesamo q.b. per la salsa

Istruzioni

  • Lavora la farina con l'acqua calda fino ad ottenere un panetto omogeneo. Se lavori a mano, avrai bisogno di una decina di minuti. Se invece userai la planetaria (gancio a foglia), ti basteranno un paio di minuti. Una volta ottenuto un panetto omogeneo, coprilo con pellicola alimentare e lascialo riposare una mezzora in frigorifero.
  • Nel frattempo in una padella metti un filo di olio di semi. Salta il cavolo cappuccio finchè non inizia a rosolare, quindi aggiungi i cipollotti (la parte bianca, tagliata sottilmente) e rosola il tutto per qualche minuto.
  • Aggiungi l'aglio. Per la cottura aiutati con un filo di acqua. Una volta che questa sarà stata assorbita, metti da parte e fai raffreddare.
  • Nel frattempo lavora la macinata con lo zenzero, l'olio di sesamo e un cucchiaino di sale. Quando il cavolo cappuccio sarà raffreddato, unisci anche questo.
  • Tira la pasta, non troppo sottile. Io ho usato il tirapasta e mi sono fermata al numero 4.
    Una volta tirata la pasta, con l'aiuto di un coppasta, ricava dei cerchietti. Procedi a mana a mano che li andrai a farcire per evitare che si secchino.
  • Metti un cucchiaio o cucchiaino (a seconda se hai fatto i cerchietti più o meno grandi) al centro del disco di pasta. Inumidisci i bordi con le dita bagnate. Ripiega a metà la sfoglia e forma le pieghette su un lato. Procedi fino ad esaurimento degli ingredienti.
  • Una volta preparati tutti i gyoza, scalda una padella con un filo di olio.
    Una volta che sarà ben calda, disponi i ravioli e lasciali dorare senza muoverli per un paio di minuti. Nel frattempo mescola 1 cucchiaino di maizena con 75 ml di acqua. Una volta che la superfice dei gyoza si sarà dorata, versa il composto nella padella e copri con un coperchio. In questo modo la cottura procederà al vapore per circa 3 minuti. Scopri e fai evaporare fino a quando l'amido della maiezena non formerà una croccante base.
  • Servi i gyoza con la parte verde del cipollotto e con la salsina otteuta emulsionando: 2 cucchiai di salsa di soia, 2 cucchiai di aceto di riso, 2 cucchiai di olio di sesamo, 1 cucchiaino di zucchero e un po' di semi di sesamo.

Condividi

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating