Skip to content

One pot riso casimiro

one pot riso casimiro

Qualche giorno fa, ascoltando la radio, ho sentito che ricorreva il compleanno del Riso Casimiro, una specialità tutta svizzera in cui si cucina del pollo con della panna e del curry, della frutta (originariamente sciroppata) e il tutto viene accompagnato da riso.

Ogni svizzero che si rispetti ha preparato almeno una volta questo piatto che, mi rendo conto, possa sembrare un gran pasticcio.
Genera un po’ lo stesso scompiglio di quando in carta si trova la pizza Hawaii dove al prosciutto cotto si accostano fette di ananas sciroppate.
Tuttavia, sull’onda di questa notizia culinaria, ho voluto approfondire il motivo per il quale in Svizzera, la terra rinomata per cioccolata e formaggi, sia nato un piatto così esotico, quale il riso Casimiro.

ciotola con mele e uva
one pot riso casimiro

In effetti  le origini di questo piatto sono assai curiose.
Pare che la specialità sia nata in Svizzera negli anni Cinquanta, inventata da Ueli Prager, il fondatore della catena di ristoranti Mövenpick.
Una catena storica che aveva spopolato con i suoi grandissimi buffet di insalate miste e quel carrello pieno di specchi con cui i camerieri venivano al tavolo proponendoti mille torte.

Il piatto era stato inventato  per proporre un’esplosione di colori e di profumi esotici, con un accostamento azzardato (per l’epoca) di sapori agrodolci. Si voleva proporre qualcosa che fosse completamente innovativo e che avesse quel sapore esotico che ai tempi era ancora sconosciuto ai più. Il piatto riscosse un così grande successo che è ancora in carta ai giorni nostri.

Inizialmente cucinato con il vitello, è stato negli anni allargato alla carne di pollo e di maiale e, la frutta sciroppata, è stata sempre più spesso sostituita con mela e banane fresche.

one pot riso casimiro

Sull’onda di questa notizia e stuzzicata all’idea di ricucinarlo anche io dopo anni e anni in cui non lo mangiavo più, ho pensato a questa nuova versione: un po’ riso casimiro usando frutta di stagione e un po’ riso pilaf.
Semplice da fare, con il minimo di energia sprecata visto che si sporca una sola padella, esotico quel giusto e divertente da proporre.
Buon riso casimiro se ancora non lo hai provato e alla prossima ricetta.

One pot riso casimiro

Preparazione40 min
Cottura25 min
Porzioni: 2 persone

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 2 petti di pollo (circa 300 g)
  • 100 g di riso parboiled
  • 1 piccola mela rossa
  • 1 grappolino di uva rosata (circa 100 g)
  • 2 dl di brodo di pollo
  • dl di panna
  • ½ cucchiaio di curry
  • 1 cucchiaio di marmellata di albicocche
  • sale, pepe
  • olio di girasole
  • 1 uovo

Istruzioni

  • Lava la frutta. Taglia i chicchi di uva a metà e privali dei semini. Taglia la mela in quarti, privala del torsolo e tagliala a fettine. Riscalda una padella che può andare in forno, mettici un filo di olio e salta la frutta per un paio di minuti. Tienila poi da parte.
  • Taglia i petti di pollo a pezzi di circa 2 centimentri. Nella stessa padella della frutta, aggiungi un altro filo di olio e rosola la carne fino a farla dorare su tutti i lati. Non deve essere completamete cotta perchè continuerà la cottura in forno. Trasferisci su un piatto, insaporisci con sale e pepe.
  • Sempre nella stessa padella, aggiungi un filo di olio. Quando questo sarà caldo, metti il curry in polvere e fallo tostare per qualche istante. A questo punto unisci il brodo di pollo e porta a bollore. Dopodiché aggiungi la panna e sciogli la marmellata.
  • Ora metti il riso distribuendolo nella padella. Aggiungi il pollo e la frutta. Ricopri con la pasta sfoglia e incidi al centro con una croce. Spennella la superficie con un uovo sbattuto e cuoci nel forno preriscaldato e termoventilato a 200°C per 25 minuti.

Condividi

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recipe Rating