Skip to content

flammenkuchen con porri, speck, formaggio e mele

[printfriendly]

flammenkuchen porri mele speck formaggio 01Questa settimana riprenderanno i workshop. Il primo in calendario sarà quello dedicato alla cena di San Valentino in cui ci sarà un tripudio di cuori. Cuori a decorare la tavola, cuori nel drink e cuori nel piatto.
Già in un post vi avevo scritto dei regali “estemporanei”, quelli che io amo di più, cioè quelli fatti senza una ragione precisa ma per il semplice piacere di donare quella cosa trovata magari un po’ per caso con la sensazione che si farà centro. Avrete intuito che per le ricorrenze “dovute” non nutro una grandissima simpatia, quindi coerente con questa affermazione a Federico non farò un vero e proprio regalo di San Valentino. Ci sarà un pensiero accompagnato da un bigliettino (per me la parte più preziosa del regalo) ma poi il vero momento romantico lo vorrei costruire attorno alla cena, grazie alla quale mi diletterò in quello che è il mio habitat naturale, ossia la cucina. Accipicchia però a me e al mio workshop con il quale mi sono già giocata il menù a tema! Quando ero in modalità “creazione”, Federico  è stato il mio assaggiatore di fiducia… capirete quindi che per questa ricorrenza non potrò presentargli gli stessi piatti della prova generale e che per stupirlo dovrò trovare un menù inedito!
flammenkuchen porri speck mela formaggio 02San Valentino a parte, anche le ultime settimane sono state veramente intense e ci sono tante cose che hanno iniziato a prender forma e di cui non vedo l’ora di parlarvene. Vi basti sapere che c’è un nuovo progetto legato al blog (e Federico anche questa volta è stato svegliato dalla sottoscritta nel cuore della notte perché ne dovevo parlare con lui SUBITO!). Per questa nuova idea che mi sta frullando in testa mi serve più spazio, spazio fisico e non spazio fatto di megabyte. flammenkuchen porri mela speck formaggio 03Motivo per il quale -nel week end- ci siamo distrutti ripulendo, riordinando e riorganizzando.
In questi momenti di delirio avere l’Ikea a due minuti da casa è croce e delizia. Delizia perché in tempo reale si possono trovare soluzioni immediate alla crisi di riordino violento, ma al tempo stesso croce perché si finisce con l’andarci tre volte nel giro di poche ore rendendosi conto che di scatole e scatoline non se ne hanno comprate abbastanza. flammenkuchen porri mela speck formaggio 04Devo confessarvi che questa volta non mi sono sentita sola: ho infettato anche Federico, il quale sembrava posseduto esattamente dal mio stesso spirito della riorganizzazione. Con mia grande soddisfazione ha dato nuova vita alla cantina: diciamo che chi sta con la zoppa impara a… riordinare!!! E così entrambi ci siamo fatti prendere da questa specie di spirale virale con tanto di dolori muscolari il giorno dopo. E come due bambini beati ci siamo trovati a mangiare fette di questa Flammenkuchen, in piedi, guardando imbambolati i locali riordinati. Ma la soddisfazione di aprire la porta e vedere tutto in ordine?! Ditemi però che non sono la sola, sennò inizio davvero a farmi paura!
Vi lascio quindi la ricetta della nostra Flammenkuchen post riordino e un nuovo workshop in calendario sui bagel (clicca qui).
Inoltre se volete leggervi la storia della Flammenkuchen e sbirciare un’altra ricetta che avevo pubblicato sul blog un po’ di tempo fa, non dovrete fare altro che cliccare qui.
Alla prossima ricetta!
flammenkuchen porri mela speck formaggio 06
 

INGREDIENTI PER 4 FLAMMENKUCHEN OVALI
  • 200 g di farina 00
  • 120 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • sale, pepe
  • 1 mela asprigna
  • 100 g di speck (io ho usato del prosciutto crudo affumicato)
  • 180 g di crème fraîche
  • 2 porri
  • 200 g di formaggio d’alpe (nel mio caso Piora)


PREPARAZIONE

Come prima cosa preriscaldare il forno statico a 250°C con all’interno la teglia sulla quale appoggerete i Flammenkuchen per la cottura.
Nel frattempo impastare la farina con l’acqua, un pizzico di sale e l’olio fino ad ottenere un panetto omogeneo. Coprire e far riposare una mezzora.

Lavare e tagliare poi a rondelle i porri. Scaldare una padella con una noce di burro. Aggiungere i porri, un cucchiaino di sale, una macinata di pepe e unire un mestolino di acqua. Lasciar stufare dolcemente con un coperchio per una decina di minuti.
Mentre i porri si cuocciono, tagliare a fette sottili lo speck, grattugiare il formaggio con una grattugia a fori larghi e affettare la mela con l’aiuto di una mandolina.

Riprendere l’impasto e suddividerlo in 4 panetti da 80 g l’uno e con l’aiuto di una mattarello stenderne ciascuno ad uno spessore di 1 mm ottendo delle sfoglie ovali.
A questo punto adagiare le sfoglie su della carta da forno. Distribuire su ciascuna Flammenkuchen un paio di cucchiai di crème fraîche (insaporita con un pizzico di sale e una macinata di pepe), un po’ di porri, una manciata di formaggio, qualche fettina di mela e lo speck.
Trasferire le Flammenkuchen sulla teglia calda e cuocere nel forno caldo per una decina di minuti.
Completare eventualmente con qualche scaglia ulteriore di formaggio e una macinata di pepe.
[printfriendly]

Condividi

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *