Skip to content

Treccia ripiena con crema di castagne

[printfriendly]

Oggi treccia ripiena con crema di castagne.
È bellissimo trovare la stagione nei piatti rispettando gli ingredienti che di settimana in settimana ci si presentano.
Per questo motivo oggi ho deciso di proporre una ricetta con le castagne.

Mercoledì scorso sono andata a ritirare la mia biocassetta di verdure e come regalino ci ho trovato dentro una sorta di disco orario.
Questo disco orario aiuta a comprendere quali sono le verdure di stagione e la cosa mi ha fatto sorridere.
Siamo purtroppo così abituati a trovare nei supermercati zucchine e finocchi tutto l’anno che abbiamo bisogno di un disco che ci aiuti a ricordare, o addirittura imparare, quali siano gli ingredienti di stagione.

treccia ripiena con crema di castagne

La stagionalità dei prodotti e il km zero sono due temi che mi stano davvero tanto a cuore.
Per questo motivo anche nei miei corsi amo proporre menù interi dove l’ingrediente principe sta proprio in un frutto o in una verdura di stagione.
L’intento è quello di avvicinare le mie corsiste all’ingrediente dimostrando in quanti modi lo si possa cucinare.

Talvolta siamo così appiattiti dai soliti ortaggi proposti indistintamente tutto l’anno, che conosciamo un ingredienti solo in relazione a una preparazione, senza pensare che lo si possa usare in più modi.
Il divertente delle cassette è che spesso contengono degli ortaggi meno conosciuti, obbligandoci così ad interessarcene e ad approfondire per trovare il giusto modo di cucinarlo.

castagne
castagne 3

Ci sono mille modi per usare e conservare le castagne, uno di questi è sicuramente   la crema (che mi ha permesso di realizzare questa meravigliosa treccia) o in farina (come gli gnocchi di barbabietola e di farina di castagne).

Ti lascio quindi la ricetta di questa treccia con crema di castagne con l’invito a voler riflettere sugli ingredienti e gli ortaggi che usi.
Se hai l’occasione di acquistare una cassetta di verdure miste ti consiglio di farlo.
Ti sorprenderai di quello che troverai e ti divertirai a trovare il giusto modo di cucinare il tuo prezioso bottino.
Alla prossima ricetta.

treccia ripiena con crema di castagne

Treccia con crema di castagne

Preparazione20 min
Cottura40 min

Ingredienti

  • 300 g di farina 00
  • 4 g di lievito di birra secco (o 12 g di quello fresco)
  • 1 uovo
  • 125 ml di latte
  • 25 g di burro
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 50 g di mandorle in scaglie + un po'
  • 200 g di purea di castagna (quella per vermicelles)
  • 1 mela
  • 80 g di zucchero a velo
  • 25 ml di succo di mela o limone

Istruzioni

  • Intiepiedisci il latte con il burro. Nella ciotola della planetaria metti la farina e il sale. Unisci lo zucchero e il lievito e infine l'uovo e il latte intiepidito con il burro. Aziona la planetaria con il gancio ad uncino e lavora il composto finché risulterà morbido e omogeneo. Copri e lascia lievitare a temperatura ambiente per circa 1 ora o fino al raddoppio del volume.
    Se non hai la planetaria, puoi chiaramente lavorare l'impasto a mano .
  • Priva la mela di buccia e semi e grattugiala con una grattuggia a fori larghi. Mescolala con la purea di castagne e le mandorle in scaglie.
  • Stendi l'impasto su un po’ di farina, formando un rettangolo di ca. 30 x 40 cm. Distribuisci sopra il ripieno lasciando libero tutt'intorno un bordo di circa 2 cm. Arrotola l'impasto partendo da uno dei lati lunghi. Dimezza il rotolo sulla lunghezza e intreccia i filoncini ottenuti in modo che la parte tagliata sia rivolta verso l'alto. Sistema la treccia su una teglia rivestita con carta da forno, cospargendola di mandorle a scaglie.
  • Cuoci per circa 40 minuti nella parte inferiore del forno preriscaldato e statico a 180 °C. Sforna, trasferisci su una gratella e lascia intiepidire. Mescola lo zucchero a velo con il succo di mela, guarnisci la treccia con la glassa e lasciala asciugare.

Condividi

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating