Skip to content

Pane di zucca e curcuma

pane di zucca e curcuma
pane di zucca e curcuma

Pane di zucca e curcuma perché quando l’autunno chiama, si risponde con la zucca e il forno acceso.

Lo so, molti odiano l’autunno perché arriva il freddo, le giornate si accorciano e il tempo non è sempre dei migliori.

A me invece piace molto. Mi infonde un’infinita tranquillità.
Sicuramente, per una come me che da sempre fa fatica a dormire, autunno significa una qualità del sonno migliore: il buio fuori dalla finestra, le finestre chiuse che isolano dai rumori e la voglia di stare al calduccio sotto le coperte.

In autunno si percepisce altresì quella ritrovata voglia di intimità, di tempo dedicato a noi stessi, alle passioni che richiedono tempo, a una tazza di tè guardando alla finestra le foglie cadere dagli alberi.

pane di zucca e curcuma
708435A7 C01D 4514 9568 D2FB447047AA 1 201 a

Passioni che richiedono tempo come la passione per la panificazione fatta con lievito madre o licoli che è scadenzata dalle pieghe e dai riposi.
Passione che nel mio caso in estate viene messa in pausa perché con le giornate calde e afose, panificare diventa decisamente più complicato.

Ma con le temperature più fresche, la voglia di risvegliare il licoli dal letargo estivo per sfornare un pane, si fa irresistibile.

E così ecco questo pane di zucca e curcuma.
Si tratta di un pane incredibilmente soffice e che si mantiene tale per diversi giorni, dal sapore particolare e delicato, ottimo da abbinare sia al salato che al dolce.
Squisito con una marmellata ai frutti rossi e peccaminoso con un cucchiaio di gorgonzola colante.
Io ho aggiunto un po’ di curcuma per accentuarne il colore ma puoi anche tralasciare questa spezia.

Insomma, una ricetta perfetta per l’autunno e da sfornare come coccola del week end in alternativa alla tradizionale treccia al burro.

Buona cucina.

Pane di zucca con curcuma

Cottura45 min
Porzioni: 4 persone

Ingredienti

  • 100 g di farina di Manitoba
  • 100 g di farina 0 (semibianca)
  • 100 g di farina 1 (bigia)
  • 200 ml di acqua a temperatura ambiente
  • 75 g di licoli (rinfrescato 1:1:1 e maturo)
  • 12 g di sale
  • 180 g di zucca cotta
  • 1 cucchiaino di curcuma

Istruzioni

  • Mischia le farine con il cucchiaino di curcuma in una ciotola e aggiungi l'acqua a temperatura ambiente. Impasta e lascia riposare l'impasto coperto per una mezzora.
  • Compiuta la fase dell'autolisi aggiungi li licoli e impasta fino a quando questo sarà completamente assorbito. Copri e lascia riposare per una mezzora.
  • Riprendi l'impasto e unisci il sale. Lavora l'impasto fino a quando non sentirai più i granelli di sale sotto le dita. Copri e lascia riposare per una mezzora.
  • Aggiungi finalmente la zucca. Io ho cotto la zucca in forno a 200 ° C, tagliata a pezzi senza buccia e coperta con della carta stagnola per evitare che seccasse. Non l'ho frullata ma l'ho schiacciata con una forchetta per ottenere un effetto più grossolano.
  • Lavora l'impasto con le mani e una volta che la zucca inizierà ad amalgamarsi con l'impasto, incomincia a fare delle pieghe "stretch and fold", ossia "stira e ripiega". In questo modo ti sarà più semplice integrare la zucca.
    Con pieghe "strech and fold" mi riferisco a quelle che si fanno in ciotola con cui si prende un lembo di impasto e lo si riporta sul centro, procedendo così su tutta la circonferenza dell'impasto.
  • Una volta che la zucca sarà ben amalgamata, copri e lascia riposare una mezzora.
  • Dopo questo riposo dovrai compiere per tre volte le pieghe a libro ogni 45 minuti.
  • Al termine dell'ultima attesa di 45 minuti, riprendi l'impasto stendilo leggermente per dargli una forma rettangolare; ripiega la parte inferiore verso il centro; il lato destro fino a metà; il lato sinistro fino a metà; richiudi riportando al centro il lembo che è rimasto in alto. Cuci l'impasto, ripiegalo su stesso come un "salsicciotto" e procedi con la pirlatura su un piano infarinato. Copri con una ciotola e lascia riposare ancora venti minuti.
  • Trascorso questo tempo, infarina un cestino da lievitazione dal diametro di 18 centimetri e inserisci la pagnotta con la parte "cucita" rivolta verso l'alto. Puoi procedere con un'ulteriore cucitura per dare ulteriore forza all'impasto.
  • Inserisci il cestino in un sacchetto ad uso alimentare con la chiusura ermetica e riponi in frigorifero per 8-10 ore.
  • Preriscalda il forno a 250°C termoventilato con all'interno una cocotte chiusa.
  • Quando il forno sarà in temperatura, prepara della carta forno. Appoggiaci 3 pezzi di spago che si incrocino creando così sei spicchi. Ribaltaci la pagnotta e annodali.
  • Incidi il pane con la lametta a spiga capovolte con come da fotografia e cuocilo chiudendo il coperchio della cocotte e mettendo il forno in modalità statica.
  • Dopo 20 minuti, togli il coperchio e procedi con la cottura per un'altra mezzora a 230 °C.
  • Prima di tagliare il pane, ricordati di togliere i cordini di spago.

Condividi

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recipe Rating