Skip to content

Waffles, gelato allo yogurt, banana caramellata e bacche

[printfriendly]

waffles 03Dicono che Ferragosto sia il Capodanno dell’estate.
Sicuramente Ferragosto segna un po’ il giro di boa di questa stagione. Le giornate iniziano a farsi più corte e alla sera ci si mette il golfino sulle spalle. Cominciano le lunghe attese in autostrada per i rientri e nei negozi -su montagne di quaderni e astucci- campeggia la scritta “inizia la scuola!” (che tra l’altro mi sono sempre chiesta quale genio del marketing pensi che sia una scritta che invogli agli acquisti… semmai istiga alla fuga!).
waffles 04Quando ero bambina mi ricordo che a Ferragosto iniziavo il conto alla rovescia dei giorni che mi separavano dall’inizio della scuola e stilavo una lista di cose che volevo ancora riuscire a fare prima che finissero le vacanze, non senza un velo di malinconia.
Ora per me Ferragosto sono le prime foglie della glicine che iniziano a diventare gialle e gli anemoni che cominciano a sbocciare, gli ultimi fiori nel nostro giardino a fiorire prima dell’autunno.
Ferragosto è una serata da trascorrere grigliando e preparando pasta fredda e cous cous da mangiare in compagnia. Ferragosto è la notte da passare ancora una volta con il naso all’insù sperando di vedere le ultime stelle cadenti perché si sa… ogni stella è un desiderio… e il mio desiderio non può essere che quello di continuare con il blog con la stessa dose nelle vene di voi dell’anno scorso!
waffles 01Ferragosto deve essere una giornata da vivere con spensieratezza assaporandosi il suo gusto un po’ agrodolce: pieno del sapore del sole sulla pelle ma al tempo stesso della malinconia che inevitabilmente porta con sé…
Mi godo questi ultimi giorni con la città deserta e poi tutto lentamente riprenderà la normalità. Io finirò di organizzare i corsi per l’autunno e i prossimi prodotti da caricare sullo shop e mi preparerò per una nuova avventura televisiva. In questi giorni quasi tutti i ristoranti saranno chiusi e per me non ci sarà scusa migliore per sfogarmi in cucina e preparare questi waffles per il nostro brunch di Ferragosto.
waffles 05 1
Questi sono super ricchi con gelato e banana caramellata ma ovviamente voi potrete accompagnarli con ciò che più vi piace. Se poi pensate che la padella da waffles sia da avere (e per me ora lo è!), potete trovarla da oggi sullo shop!
Alla prossima ricetta e… ancora una volta… buona estate a tutti!

INGREDIENTI PER I WAFFLES BELGA
  • 1 tazza di latte
  • 2 uova
  • 1 tazza e 1/4 di farina 00
  • un pizzico di sale


  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • un pizzico di vaniglia
  • 1/2 tazza di burro
  • 1/2 cucchiaio di zucchero
PREPARAZIONE

Intiepidire il latte con il burro. Disciogliervi il lievito e lo zucchero.
Separare i tuorli dagli albumi e aggiungere i primi al latte (che nel frattempo si sarà raffreddato).
Amalgamare gli ingredienti e unire la farina e il pizzico di sale.
Mescolare con una frusta fino ad ottenere un composto liscio.
Da ultimo montare gli albumi a neve ben ferma e unirli delicatamente al composto.
Coprire il composto e far lievitare in frigorifero per un paio di ore.
Trascorso il tempo necessario, scaldare una padella per waffle, mettere al centro un mestolo e mezzo di pastella e richiudere. Far cuocere da entrambi i lati per un paio di minuti.
Continuare fino ad esaurimento della pastella.
Con i quantitativi indicati usciranno circa 8 waffles (quadrati come quelli dell’immagine).

INGREDIENTI PER LE BANANE CARAMELLATE
  • 2 banane non troppo mature
  • zucchero q.b
PREPARAZIONE DELLE BANANE CARAMELLATE

Tagliare le banane per il lungo e cospargerle di zucchero.
Caramellarle con l’aiuto di un cannello (oppure nel forno con la funzione “grill”).

COMPOSIZIONE DEL DESSERT

Servire i waffles con il gelato allo yogurt (preparato come spiegato qui), le banane caramellate, della mandorle in scaglie e dei frutti di bosco.
È possibile dolcificare le bacche con dello zucchero di canna (a me piace aggiungere anche un po’ di scorza di lime) oppure con dello sciroppo d’acero.

Consigli

– al posto delle mandorle in scaglie sarà altresì possibile usare del cocco disidratato o altra frutta secca a piacere

– al posto del gelato allo yogurt fatto in casa, potrete usarne uno acquistato anche alla crema o al fiordilatte

– se non disponete delle piastre per waffles (che potete anche acquistare sul mio shop ) potrete già trovarne di pronti al supermercato

-potete aggiungere anche del caramello salato (da fare come spiegato qui)

-se vi avanza pastella, potete tranquillamente conservarla in frigorifero per un giorno, protetta con pellicola alimentare

[printfriendly]

Condividi

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *