Skip to content

hummus 02
Hummus, hummus e ancora hummus in cui tuffare verdure, cracker e pane pita.
Ebbene sì, il fine settimana si è appena concluso e io già penso all’aperitivo del prossimo week-end. Incorreggibile Carlotta, mi dirai.
Cercherò di vendertela facendoti credere che, controllando i miei post, mi sono resa conto che era da un po’ che non pubblicavo una ricetta da aperitivo.
In realtà questo momento è per me un rituale irrinunciabile e di pura goduria, per cui superato il fine settimana, penso già a quello mi aspetterà.
hummus 04
Questo aperitivo a base di hummus e altri dip è senza troppi sensi di colpa perché ho preparato tre cremine a base di verdura.
I gusti spaziano dal dip più delicato a base di zucchina, a quello più deciso con la melanzana affumicata.
Venerdì ho invitato un paio di amici a gustare questo aperitivo e all’unanimità hanno decretato la seguente graduatoria: al numero uno ha vinto la crema di melanzane affumicate; il secondo posto se lo è aggiudicato il dip di zucchine-caprino e al terzo posto l’hummus di peperoni.
hummus 01
Ecco, queste sono tre idee per portare in tavola delle crimine golose da spizzicare con verdure croccanti o da spalmare su un cracker.
Con tutti i colori questo aperitivo si sposa perfettamente con le serate estive e, se non si aggiungono patatine e noccioline, resta tutto sommato un aperitivo senza troppi sensi di colpa.
Per gli incorreggibili amanti degli aperitivi come lo sono io, consiglio di sorseggiare un Aperlcrodo o un Americano.
Per i più giudiziosi sarà carina la possibilità di preparare delle acque aromatizzate con agrumi, menta, cetriolo e frutti di bosco.
Ti auguro una buonissima settimana e che sia in attesa dell’aperitivo week end.

hummus 03

INGREDIENTI per 1 ciotolina di crema affumicata alle melanzane
  • 2 melanzane
  • 2-3 cucchiai di tahina
  • il succo di mezzo limone
  • un paio di cucchiai di chicchi di melagrana
  • prezzemolo o coriandolo tagliato al coltello
  • sale, pepe
  • olio d’oliva
  • un paio di cucchiai di yogurt naturale


PREPARAZIONE

Metti le melanzane (intere) su un grill (o su una bistecchiera) rovente con un peso sopra (per farti un esempio, io ho usato il bollitore pieno).
Lascia cuocere per una decina di minuti e poi gira le melanzane proseguendo la cottura per altri dieci minuti (sempre con il peso sopra). Le melanzane dovranno essere belle morbide, ma soprattutto dovranno avere la pelle abbrustolita e nera: non ti preoccupare, saranno buonissime.
Una volta intiepidite, tagliale a metà e recupera la polpa con un cucchiaio cercando di non prendere la pelle bruciacchiata.
Metti la polpa così ricavata in un bicchiere dai bordi alti, aggiungi il succo di limone, l’olio, sale, pepe e la tahina. Frulla tutto con l’aiuto di un mini pimer a immersione fino ad ottenere una crema.
Servi la crema aggiungendo al centro un paio di cucchiaiate di yogurt, dei chicchi di melagrana, del prezzemolo fresco tagliato al coltello (o del coriandolo) e un filo di olio.

INGREDIENTI per 1 ciotolina di crema di zucchine grigliate e caprino
  • 2 zucchine
  • 2 formaggini caprini (io ho usato dei büscion nostrani di capra)
  • 1-2 cucchiai di pistacchi (facoltativi)
  • 1 mazzetto di basilico
  • sale, pepe
  • olio d’oliva


PREPARAZIONE

Taglia le zucchine sottilmente, riponile su un piatto con un pizzico di sale e aspetta che spurghino un po’ di acqua. Asciugale e grigliale. Se non vuoi grigliare le zucchine, puoi anche ripassarle in padella per qualche minuto. Tuttavia secondo me usando le zucchine grigliate si acquista in sapore.
Metti le zucchine grigliate in un bicchiere dai bordi alti, aggiungi olio, sale, pepe, delle foglie di basilico a piacere ed eventualmente un po’ di pistacchi. Inizia a frullare con un mini pimer ad immersione. Unisci poi i caprini lavorati con la forchetta (non li frullo per evitare che la crema diventi troppo liscia).
Amalgama il tutto fino ad ottenere una crema.

INGREDIENTI per 1 ciotolina di hummus di peperoni
  • 2 peperoni rossi
  • 1 barattolo di ceci
  • 2-3 cucchiai di tahina
  • sale, pepe
  • cumino e paprika affumicata (inizia con mezzo cucchiaio per ciascuna spezia: sei sempre in tempo per aggiungerne un po’ di più)
  • olio d’oliva


PREPARAZIONE

Metti i peperoni su una teglia e cuocili nel forno preriscaldato a 200°C per 20-25 minuti (fino a quando la pelle inizierà a bruciacchiarsi). Toglili poi dal forno, mettili in un sacchetto e aspetta che si raffreddino. In questo modo riuscirai a togliere la pelle senza nessun problema. Risciacquali brevemente sotto l’acqua corrente per levare i semini.
Metti i peperoni in un bicchiere dai bordi alti, aggiungi un filo di olio, sale, pepe, la pasta di tahina, i ceci (scolati dal loro liquido e risciacquati) e le spezie. Frulla con un mini pimer ad immersione fino ad ottenere una crema.
Per ottenere un hummus più arioso, puoi togliere la pelle dei ceci: sembra laborioso in realtà è un’operazione molto semplice che richiede poco tempo ma cambia notevolmente il risultato finale.

Consigli

-porta in tavola questa variazione di cremine con verdurine tagliate a bastoncino e con una selezione di cracker, grissini o focacce
-per la ricetta dei miei taralli, ti lascio il link qui

Condividi

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.