Skip to content

aperitivo natalizio: alberelli di crema di tonno e cocktail al melograno

[printfriendly]

alberelli apero 03
Ed eccoci arrivati alla vigilia delle festività.
Quest’anno ancora più velocemente del solito… forse semplicemente perché l’autunno è stato così mite e lungo che il Natale sembrava una meta lontana. E poi all’improvviso la nevicata della scorsa settimana e subito si è sentita la sua magia, la voglia di stare al calduccio e di sfornare qualche biscotto. E sebbene si arrivi alle festività sempre un po’ affannati, scatta quel punto preciso in cui, si allontana la stanchezza e si cede comunque allo spirito del Natale andando alla ricerca di qualche pacchettino, pensando alle ricette da cucinare  e agli addobbi da usare.
C alberelli apero 1

Natale è anche l’occasione per scrivere i biglietti di auguri, per salutarsi, augurarsi buone feste e stare insieme. Vorrei farlo con voi in occasione di questo post ringraziandovi di cuore tutti!
Non mi stancherò mai di ripetere che se ogni giorno ho la possibilità di fare ciò che amo di più, è grazie a voi che mi seguite sempre con affetto e che mi sostenete nelle mie attività.
Ho quasi paura a scriverlo perché temo porti male  farlo, ma questo per me è stato un anno stellare. La vita, ahimè, per nessuno di noi  riserva solo momenti  belli e privi di complicazioni e non è sempre fatta di storie su instagram e di ricettine sfiziose. Se ripenso ad un anno fa e a ciò che ho dovuto affrontare, non avrei mai pensato di potermi risollevare. Tuttavia bisogna avere anche l’umiltà di riconoscere le cose belle e viversele appieno nella loro semplicità  senza cercare a tutti i costi qualcosa che non va. La felicità va conquistata, giorno dopo giorno con fatica e costanza e non mi stancherò mai di ripeterlo: bisogna sempre credere nel proprio sogno, bisogna avere fiducia nella vita anche quando questa sembra non riservare sorprese, non bisogna mai arrendersi difronte alla difficoltà anche quando queste sembrano insormontabili… convincetevi che tutto si può… basta volerlo con intensità.
alberelli apero 04
Voglio ringraziarvi tutti!
Grazie a tutti voi e ai vostri messaggi! Grazie alla vostre interazioni quando cucino con voi. Grazie a chi mi manda le foto delle mie ricette e a chi mi chiede dove ho acquistato la spilla “ginger man”! Grazie ai bimbi che mi hanno mandato un disegno con Giotto.
Grazie a chi non si perde un post e a chi è venuto a un mio corso. Grazie a chi non mi conosce di persona ma mi scrive come se fossi un’amica o una persona di famiglia chiedendomi un consiglio o facendomi una confidenza. Grazie ad Instagram che mi ha permesso di conoscere bellissime persone reali e non virtuali. Grazie alla vita che quest’anno mi ha portato le mie GinGirsl che sono diventate amiche preziose e parte del mio cuore. Grazie a Jovanotti che mi fa sempre ballare nella mia cucina cantando a squarciagola mentre passo lo straccio. Grazie ad Aron, il mio braccio destro informatico… in lui ho trovato un appoggio a tutto quello che faccio e alle idee che sforno di notte. Grazie a lui sono riuscita ad aprire un mio negozio online e a realizzare così un altro piccolo grande sogno. Grazie a chi ha acquistato i suoi regali di Natale tra le mie proposte dandomi così fiducia anche su questo.
Grazie a tutta la squadra di “Cuochi d’artificio” che mi ha accolta come in famiglia e con la quale mi diverto sempre tantissimo anche se, accorciandomi i tempi a disposizioni, mettono spesso a dura prova le mie conoscenze di instragrammer (perché “se riesci a fare una ricetta in dieci secondi, vuoi non fare due focacce in sette minuti?”).
Grazie a Federico, il mio grande amore, il mio amore grande che crede sempre in me e mi sostiene in tutto quello che faccio… anche quando lo investo con le mie valanghe di idee e quando non può mangiare il piatto caldo perché prima va fotografato!
Grazie al mio Giottino che è sempre appostato in cucina a tenere sotto controllo i miei movimenti… caso mai ci fosse qualcosa anche per lui!
Grazie per esservi presi il tempo di leggere questo post!
alberelli apero 02

Ora vi saluto lasciandovi due ricettine per un aperitivo: un bocconcino a forma di alberello di Natale e un cocktail al melograno (che si dice portar fortuna!).
Vi auguro delle splendide giornate di festa. Mangiate senza senso si colpa, che è il veleno della vita. Bevetevi una bollicina e brindate al vostro sogno, senza paura di averne uno.
Vi aspetterò nel nuovo anno con nuove ricette, nuovi corsi e l’entusiasmo di sempre!
Buon Natale a tutti voi e fatemi sapere cosa cucinerete!

Vi lascio anche il link ad altre ricette già presenti sul blog a tema natalizio: club sandwich di panettone, corona di panini di Sils, prosciutto affumicato con salsa all’arancia, paté di salmone con pain d’épices, rillette di sgombro, cinnamon rolls, eggnog con biscottini di natale, crema di patate allo zafferano con capesante, vasetti golosi, smørrebrød, alberello di sfoglia ripieno agli spinaci.

INGREDIENTI per gli ALBERELLI (circa 50 pezzi)
  • per l’impasto dei biscotti clicca qui (ma non usare i pistacchi)
  • 400 g di sedano rapa
  • 1/2 litro di brodo vegetale
  • 100 g di tonno sott’olio
  • 30 ml di panna
  • 30 g di burro
  • sale, pepe
  • parmigiano grattugiato per decorare


PREPARAZIONE

Procedere alla preparazione dei biscottini salati come spiegato qui. A differenza della ricetta qui, omettere i pistacchi e stendere l’impasto a 3 mm di spessore.
Ricavare dei cerchietti di circa 2 cm di diametro e cuocerli nel forno preriscaldato e termoventilato a 180°C per una quindicina di minuti (o fino a doratura).

Nel frattempo sbucciare il sedano rapa e tagliarlo a cubetti. Farlo cuocere nel brodo bollente fino a quando sarà morbido.
Scolarlo e farlo raffreddare.
Frullarlo poi con la panna, il burro e il tonno (privato dell’olio in eccesso). Aggiustare il gusto con sale e pepe e trasferire in un sac à poche.

Su ogni biscotto fare un ciuffetto di crema con il sac à poche ottenendo così la forma dell’alberello. Spolverare con un po’ di parmigiano grattugiato per creare l’effetto “neve”.

INGREDIENTI per il COCKTAIL per 4 persone
  • 2 melograni
  • 1 arancia
  • 1 dl di whisky
  • 0.6 dl di Campari
  • 50 g di zucchero
  • 50 g di acqua/li>
  • 1 bottiglia di prosecco
  • 0.5 dl di sciroppo di granatina


PREPARAZIONE

Preparare lo sciroppo di melograno portando a bollore l’acqua, con lo zucchero il succo di un melograno e un paio di scorzette di arancia. Far sobbollire per un qualche minuto fino a quando lo sciroppo si sarà un po’ addensato.

In un vasone o in una bottiglia versare il Campari, il whisky, il succo dell’arancia, lo sciroppo di melograno, quello di granatina e il prosecco.
Colmare con ghiaccio e servire con qualche fetta di arancio e qualche chicco di melograno.
[printfriendly]

Condividi

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *